Tesserino online per la raccolta dei funghi

In provincia di Reggio il tesserino per la raccolta dei funghi si può acquistare online direttamente dal proprio PC di casa.

Funghi e turismo a Reggio Emilia

I funghi sono una risorsa importante per la montagna. Per diversi anni la Provincia di Reggio Emilia ha distribuito una cartina per promuovere il binomio funghi e turismo. Oggi passiamo al digitale e inauguriamo questo sito dedicato al turismo, ai funghi e alla natura realizzato in collaborazione con il Gruppo Micologico e Naturalistico "R. Franchi" di Reggio Emilia (AMB). Ci auguriamo che il sito possa arricchirsi con la collaborazione dei cittadini e degli operatori del turismo. Noi ci impegniamo a tenerlo aggiornato. Per i contatti e l'invio di foto e materiali l'indirizzo è turismo@provincia.re.it.

Buone passeggiate e buone raccolte

Pierluigi Saccardi
Consigliere comunale a Reggio Emilia e vicepresidente uscente della Provincia.


Un blog interamente dedicato ai funghi del nostro appennino
Si può scaricare dal web il Manuale “Abbinamento dei macromiceti italiani ai sistemi di classificazione degli habitat. Prima correlazione tra specie fungine, habitat e coperture del suolo sul territorio nazionale”. Questo manuale di abbinamento dei funghi agli habitat è frutto di un apposito gruppo di lavoro istituito dal Progetto Speciale Funghi di ISPRA all’interno di un accordo di collaborazione con l’Associazione Micologica Bresadola (AMB). Rappresenta la prima realizzazione a livello nazionale e un modello in Europa di collaborazione interdisciplinare
Uno studioso reggiano, Luigi Cocchi, ci mette in guardia da certe trasmissioni televisive in cui i cuochi propongono ricette ... con funghi velenosi

Il GAL Antico Frignano - Appennino Reggiano ha realizzato una ricerca dedicata ai castagneti.

Come tutti sanno i castagneti sono un habitat prezioso per molte specie di funghi.
Conoscere quindi dove si trovano i castagneti è per il fungaiolo una questione di grande importanza

SETTEMBRE NEI BOSCHI

Il popolo dei "fungaioli" si é messo finalmente in movimento, dopo un lungo periodo di astinenza. Tuttavia i funghi sono si comparsi (molte specie, non solo i "porcini"), ma non in modo generalizzato. La crescita é avvenuta a "macchia di leopardo", in certe zone si ed in altre no. C'é chi ha fatto belle raccolte ma anche chi non ha trovato nulla...Le stranezze delle moderne stagioni hanno certamente influito, soprattutto nel rendere sempre più difficili le previsioni anche dei raccoglitori più anziani ed esperti. Anche nella scelta della "quota" e degli habitat si é dovuto andare più a caso che sulla base dell'esperienza o del ragionamento. Sono comparsi i porcini in faggete di quote relativamente alte (1400/1500 m slm), ma anche a quote ed in habitat più bassi (castagneti e querceti sui 400/500 m slm) ci sono state crescite interessanti, naturalmente di specie diverse da quelle delle faggete, ma non meno appetibili ed interessanti. Vedremo come si svilupperà la situazione. Va tuttavia fatta una segnalazione: é comparsa in quantità significative, in castagneti "alti", attorno ai 1000 m slm, una specie molto velenosa che va ben conosciuta soprattutto perché confondibile, per i non esperti, con una specie più tardiva ma che ha un certo numero di "estimatori". La specie velenosa, che ha un aspetto invitante ed un profumo ingannevole (di farina, anche se un po' rancida) si chiama Entoloma sinuatum o, a seconda dei testi che si consultano, Entoloma lividum. Tale specie molto velenosa ed ingannevole (i francesi la chiamano "la perfide"), viene confusa  con Clitocybe nebularis che tuttavia si distingue per l'odore nettamente diverso. Abbiamo riscontrato molto spesso questa pericolosa confusione !!! Tutte le volte che capiterà faremo segnalazioni di possibili confusioni tra specie commestibili e specie  tossico/velenose presenti nei nostri boschi, ma alla fine la "morale" é molto semplice:  la frequentazione del Gruppo Micologico e la frequenza del Corso di Micologia (saranno date a suo tempo tutte le informazioni necessarie) può dare tranquillità ai raccoglitori, ma anche stimoli ad approfondire la conoscenza del "fantastico mondo dei funghi".

Anche quest'anno a Cerreto Laghi si svolgerà il 3 e 4 ottobre 2015 l'ormai nota competizione tra i boschi organizzata da Fra' Rinaldo, il Parco Nazionale e la Cooperativa I Briganti di Cerreto. Le iscrizioni sono prorogate al 30 settembre.
Invia le tue foto a turismo@provincia.re.it.
saranno inserite nella galleria degli utenti

Video Discoverer TV

Andare a funghi in famiglia nei boschi dell'Appennino: gli itinerari, i percorsi…
Lo chef americano Michael White, formatosi alla cucina del Ristorante San…
La presentazione del Campionato mondiale del fungo porcino del presidente dell…
Sull'Appennino reggiano, tra stupendi boschi di quercia, alla ricerca dell'"oro…

Previsioni meteo

Servizio a cura di ARPA Emilia Romagna

VAI ALLE PREVISIONI